Rifiuti, interdittiva antimafia del prefetto ad una ditta del giuglianese: raccolta a rischio in comuni della provincia di Napoli e di Caserta

Homeattualità

Rifiuti, interdittiva antimafia del prefetto ad una ditta del giuglianese: raccolta a rischio in comuni della provincia di Napoli e di Caserta

Nel mirino nove imprese: hanno le sedi tra Giugliano e Afragola

Sono nove le aziende finite nel mirino dell'antimafia per presunti legami con elementi legati alla malavita organizzata. Nove le interdittive antimafi

Omicidio a Varcaturo, la vittima doveva incontrare i killer: in auto un particolare inquietante. Video
Il primo luglio riapre il parco acquatico Magic World di Licola: si chiamerà Pareo Park. Intervista in esclusiva al presidente Schiavo. Video
Emergenza, carabinieri di Giugliano e Qualiano consegnano tablet agli studenti

Sono nove le aziende finite nel mirino dell’antimafia per presunti legami con elementi legati alla malavita organizzata. Nove le interdittive antimafia firmate dal prefetto Marco Valentini: si tratta di imprese operanti nei settori di igiene urbana, lavori edili, fornitura generi alimentari all’ingrosso, fornitura materiale edile, agenzia immobiliare e bar. Le imprese interessate dai provvedimenti hanno sede nell’area al Nord di Napoli tra Giugliano e Afragola. A rischio la raccolta dei rifiuti in almeno cinque comuni tra la provincia di Napoli e Caserta.