Rifiuti, interdittiva antimafia del prefetto ad una ditta del giuglianese: raccolta a rischio in comuni della provincia di Napoli e di Caserta

Homeattualità

Rifiuti, interdittiva antimafia del prefetto ad una ditta del giuglianese: raccolta a rischio in comuni della provincia di Napoli e di Caserta

Nel mirino nove imprese: hanno le sedi tra Giugliano e Afragola

Sono nove le aziende finite nel mirino dell'antimafia per presunti legami con elementi legati alla malavita organizzata. Nove le interdittive antimafi

La base dell’Aeronautica di Licola in festa per i sessant’anni del 22° GrRAM. Video
Tentato furto in un bar, le guardie giurate della Union Security fermano un 50enne
Covid, a Giugliano i positivi salgono a quota 853

Sono nove le aziende finite nel mirino dell’antimafia per presunti legami con elementi legati alla malavita organizzata. Nove le interdittive antimafia firmate dal prefetto Marco Valentini: si tratta di imprese operanti nei settori di igiene urbana, lavori edili, fornitura generi alimentari all’ingrosso, fornitura materiale edile, agenzia immobiliare e bar. Le imprese interessate dai provvedimenti hanno sede nell’area al Nord di Napoli tra Giugliano e Afragola. A rischio la raccolta dei rifiuti in almeno cinque comuni tra la provincia di Napoli e Caserta.