Centro storico senza illuminazione pubblica, il sindaco: “Manomesso l’intero servizio”

Homeattualità

Centro storico senza illuminazione pubblica, il sindaco: “Manomesso l’intero servizio”

Il sindaco di Giugliano Pirozzi: "Atto grave, non vi temiamo"

Centro storico senza illuminazione pubblica, il sindaco: "Manomesso l'intero servizio". È alquanto strano e lascia dubbi quanto scoperto al centro sto

Giugliano ‘abusiva’, il dramma degli abbattimenti: “Noi vittime di una truffa”. Video
Spesa a domicilio per far fronte all’emergenza Coronavirus, parte “Pronto Spesa Comune” a Giugliano
Buoni spesa, protesta fuori al Comune di Giugliano di Potere al Popolo VIDEO

Centro storico senza illuminazione pubblica, il sindaco: “Manomesso l’intero servizio”. È alquanto strano e lascia dubbi quanto scoperto al centro storico di Giugliano dove i tecnici hanno scoperto la manomissione della rete della pubblica illuminazione. Un’intera zona al buio che ha fatto scattare le numerose segnalazioni da parte dei residenti. Ma poi l’arcano è stato scoperto: la zona, la pubblica illuminazione era stata manomessa, un blackout voluto ma perché? Per quale motivo? Sono le domande a cui bisognerà dare risposte.
“Nei giorni scorsi ho raccolto innumerevoli segnalazioni di cittadini che lamentavano la mancanza dell’ illuminazione pubblica delle strade principali della nostra città – spiega il sindaco Nicola Pirozzi in un post su Facebook -. Ho letto ogni singolo messaggio inviatomi nello scorso week-end ed ho segnalato sin da subito il disservizio. Stasera – spiega – il servizio di illuminazione pubblica è funzionante in tutta la città, ma ciò che mi ha sconvolto è stata la precisazione della società di gestione dell’illuminazione. Infatti l’intero servizio è stato manomesso da ignoti nei giorni scorsi, a danno dei cittadini e dell’intera città. Vorrei ribadire caldamente a coloro che si sono impegnati in questi giorni a manomettere illuminazione pubblica – conclude il sindaco – , che non vi temiamo e che certamente non fermerete il nostro impegno quotidiano per la città”.