Jupiter’s Flash, da Napoli passa il ‘rally’ particolare con auto e piloti d’altri tempi

Homeattualità

Jupiter’s Flash, da Napoli passa il ‘rally’ particolare con auto e piloti d’altri tempi

Sean, Nick a Trent sono 3 amici col desiderio di visitare l’Italia e scoprirne le bellezze. Il problema era che non sapevano da dove iniziare e cosa v

A Città della Scienza arriva il Natale: animazione, giochi e laboratori per i più piccoli. Video
Capodanno di sangue, donna ferita al volto da un proiettile vagante a Mugnano
ENTI LOCALI E BILANCIO, INCONTRO DEI COMMERCIALISTI SULLE NUOVE NORME DEL GOVERNO. VIDEO

Sean, Nick a Trent sono 3 amici col desiderio di visitare l’Italia e scoprirne le bellezze. Il problema era che non sapevano da dove iniziare e cosa vedere. Hanno dunque deciso di partecipare ad un “Rally” molto particolare: 2000km da percorrere in 8 giorni con un veicolo di almeno 10 anni e senza poter usare GPS o autostrade.

Il rally è una sfida a viaggiare come non si usa più, con le cartine osservando il paesaggio e leggendo i cartelli per cercare di andare nella giusta direzione. I cellulari sono vietati e anche i navigatori GPS, bisogna dunque ricominciare a guardar fuori dall’auto, riscoprendo i paesaggi mozzafiato che il “Bel Paese” sa offrire.

Come tutti i Rally questa è una competizione, ma i punti si guadagnano con delle sfide a tema. Per esempio, i nostri amici hanno dovuto cercare un pizzaiolo a Piazza Bellini a Napoli e ordinare una pizza quattro stagioni come parola d’ordine , riprodurre una scena alla Bud Spencer a Castel dell’Ovo ma anche farsi trainare da una Fiat 126.

Alla fine della gara, non importa molto quale possa essere stato il piazzamento, sicuramente tutti i partecipanti possono essere considerati vincitori dopo aver viaggiato lungo l’Italia in maniera divertente ed originale.

In bocca al lupo ragazzi!