Raccolta fondi per la guardia giurata morta per covid, in campo GoFundMe: “Vogliamo aiutare la famiglia”

Homeattualità

Raccolta fondi per la guardia giurata morta per covid, in campo GoFundMe: “Vogliamo aiutare la famiglia”

Campania, guardia giurata muore per Covid a 51 anni. I colleghi lanciano una raccolta fondi per la famiglia: in campo GoFundMe. Hanno deciso di aiutar

Giugliano, furto di rame nella metropolitana
Solidarietà, il cardinale Sepe e il console Schiavo al Circo Orfei per lo spettacolo di beneficenza. Video
Olimpiadi, il consigliere Guarino: “Grazie ai fratelli Vicino per aver dato lustro alla città di Giugliano. Video

Campania, guardia giurata muore per Covid a 51 anni. I colleghi lanciano una raccolta fondi per la famiglia: in campo GoFundMe. Hanno deciso di aiutare la famiglia di Massimiliano Formato, la guardia giurata morta per covid. Sono i referenti del sito web di raccolta fondi GoFundMe che hanno contattato il promotore dell’iniziativa Christian Magliulo: “Visionando la tua campagna, abbiamo deciso di scriverci un comunicato stampa da mandare ai giornali locali in modo tale da renderla più visibile e di conseguenza dare un contributo maggiore per incrementare le donazioni – scrivono i referenti del sito web di raccolta fondi dove è possibile donare il proprio contributo in aiuto della famiglia della guardia giurata -. E’ un servizio gratuito che offriamo per le raccolte che ci sembrano più interessanti”.
Massimiliano Formato, che viveva a Sparanise, in provincia di Caserta, è morto di Covid lo scorso 7 aprile, a 51 anni, lasciando una moglie e due figli di 16 e 18 anni.
Lavorava come guardia giurata e proprio un suo collega e amico, Christian Magliulo, ha lanciato su GoFundMe una raccolta fondi in aiuto della famiglia, che sta affrontando, oltre al lutto, anche i problemi di salute della moglie di Massimiliano, derivanti ancora dal virus.
“Pensi che è forte, è grande, ce la farà, e invece nel silenzio assordante di tutto e di tutti si aggrava sempre di più fino a morire in pochi giorni”, scrive Christian in ricordo dell’amico.
Poi aggiunge: “Come me 70mila guardie giurate ogni giorno contribuiscono a garantire la sicurezza del nostro amato Paese. In questi periodi – prosegue – ci troverai anche fuori ai triage a misurare la temperatura o semplicemente a far rispettare la fila mentre gli altri si vaccinano, ma noi essenziali per tutti e presenti ovunque non siamo ancora vaccinati”.
“Lo Stato? – si chiede – Resta a guardare. Oggi non cambieremo la sorte di 70mila uomini ma di sicuro avremo la possibilità di aiutare questa famiglia con un piccolo gesto e dimostrare a tutti che anche noi siamo una grande famiglia – conclude Christian – che per il bene comune sacrifica la propria vita”.

La campagna in quattro giorni ha superato i 3.400 euro di donazioni, grazie anche a 164 condivisioni, ed è raggiungibile al link https://it.gf.me/v/c/gfm/il-covid19-si-e-portato-via-massimo