Capodanno di sangue, donna ferita al volto da un proiettile vagante a Mugnano

Homeattualità

Capodanno di sangue, donna ferita al volto da un proiettile vagante a Mugnano

E' successo in via Madonna delle Grazie, era uscita a gettare la spazzatura

E' una donna la persona ferita poco dopo la mezzanotte di Capodanno a Mugnano. E' stata colpita alla testa da un proiettile vagante, esploso durante g

Bullismo, incontro tra esperti e alunni alla Sms Vitale di Giugliano. Dal Comune: pronto lo sportello antibullismo itinerante. VIDEO
Sparatoria a Licola davanti a donne e bambini, ferito un 39enne di Giugliano: ricoverato in ospedale. Video
Prostitute ai tempi del coronavirus, i carabinieri scoprono una casa d’appuntamento a Varcaturo

E’ una donna la persona ferita poco dopo la mezzanotte di Capodanno a Mugnano. E’ stata colpita alla testa da un proiettile vagante, esploso durante gli spari dei botti dopo la mezzanotte. Si trovava a casa dell’anziana madre a Mugnano quando, affacciatasi al balcone, è stata raggiunta dal colpo che l’ha ferita all’occipite. Si è trattato di una tragedia sfiorata: la donna è ricoverata al Cardarelli, non in pericolo di vita, con il proiettile ritenuto. Sarà operata nei prossimi giorni per estrarlo. Ad indagare sull’accaduto i carabinieri di Marano.
Sono stati soltanto otto i feriti da botti registrati quest’anno tra Napoli e provincia, tre nel capoluogo e cinque nell’hinterland. Lo scorso anno erano stati 48. Nessuno è in pericolo di vita, sono tutti maggiorenni.