Capodanno di sangue, donna ferita al volto da un proiettile vagante a Mugnano

Homeattualità

Capodanno di sangue, donna ferita al volto da un proiettile vagante a Mugnano

E' successo in via Madonna delle Grazie, era uscita a gettare la spazzatura

E' una donna la persona ferita poco dopo la mezzanotte di Capodanno a Mugnano. E' stata colpita alla testa da un proiettile vagante, esploso durante g

Giugliano, città blindata: in strada polizia, carabinieri, esercito e municipale
Carabinieri, presentato il calendario dell’Arma per il 2018: per ogni mese c’è l’opera di un artista internazionale. Video
Al maresciallo Alfonso Vecchione della Compagnia dei carabinieri di Giugliano il titolo di Cavaliere

E’ una donna la persona ferita poco dopo la mezzanotte di Capodanno a Mugnano. E’ stata colpita alla testa da un proiettile vagante, esploso durante gli spari dei botti dopo la mezzanotte. Si trovava a casa dell’anziana madre a Mugnano quando, affacciatasi al balcone, è stata raggiunta dal colpo che l’ha ferita all’occipite. Si è trattato di una tragedia sfiorata: la donna è ricoverata al Cardarelli, non in pericolo di vita, con il proiettile ritenuto. Sarà operata nei prossimi giorni per estrarlo. Ad indagare sull’accaduto i carabinieri di Marano.
Sono stati soltanto otto i feriti da botti registrati quest’anno tra Napoli e provincia, tre nel capoluogo e cinque nell’hinterland. Lo scorso anno erano stati 48. Nessuno è in pericolo di vita, sono tutti maggiorenni.