Coronavirus e sicurezza, il presidente Iovinella della Union Security: “Vicino a tutte le forze dell’ordine, usciremo presto da questo momento buio”

Homeattualità

Coronavirus e sicurezza, il presidente Iovinella della Union Security: “Vicino a tutte le forze dell’ordine, usciremo presto da questo momento buio”

Un momento dove la sicurezza va a braccetto con il rovescio della medaglia, un temibile virus che sta mettendo sotto scatto l'Italia e il mondo intero

Intervista al leader di ‘Energia per l’Italia’ Stefano Parisi: “Il Mezzogiorno è una priorità per l’intera nazione”. Video
Coronavirus, a Giugliano salgono contagi: oggi altri tre. Sono 53 gli infetti
Gli studenti di Giugliano ‘volano’ in Cina: il liceo De Carlo e il Marconi in Oriente per il gemellaggio culturale. Video

Un momento dove la sicurezza va a braccetto con il rovescio della medaglia, un temibile virus che sta mettendo sotto scatto l’Italia e il mondo intero. In Campania, a Napoli, nel centro nevralgico dei controlli, ci sono uomini che garantiscono la sicurezza. “Nonostante il clima di paura e di incertezza che si percepisce in Italia noi continuano a garantire la sicurezza”. Lo afferma il presidente della Union Security e vicepresidente dell’Associazione Nazionale Tutela Forze Armate Valerio Iovinella, che sottolinea l’operato delle guardie giurate e delle forze dell’ordine in questo momento delicato. “Garantiamo la sicurezza ai medici e ai cittadini nel centro nevralgico di questa emergenza l’ospedale Cotugno di Napoli – afferma Iovinella – dove quotidianamente vengono portati i tamponi dei test del coronavirus. In questa struttura importante è stata potenziata la presenza dei miei uomini affinché tutti possano operare in sicurezza. E’ un momento di paura e di incertezza anche sotto il piano economico. Da uomo e imprenditore – sottolinea – so che bisogna andare avanti, non mollare. Bisogna stringere i denti e combattere contro questi due nemici: il coronavirus e la recessione economica. Nonostante tutto, nonostante le difficoltà, nonostante la possibile chiusura di grosse aziende, continuo nella mia mission di garantire la sicurezza alla clientela, ai miei dipendenti sia sotto il piano sanitario con la consegna di mascherine e guanti che ormai sono diventati irreperibili e sotto il piano economico. Non sarà facile. In Italia – spiega Valerio Iovinella – si rischia un default economico senza eguali, ma sono certo che lo spirito e la grinta di tutti noi potrà scacciare questa ombra. Da vicepresidente dell’Associazione Nazionale Tutela Forze Armate non posso che essere vicino a tutte le forze dell’ordine ed in modo particolare agli operatori della Polizia Penitenziaria dopo quanto successo nelle carceri. I detenuti hanno paura – chiosa il vicepresidente dell’Associazione che tutela le forze armate, le guardie giurate e le forze dell’ordine – come il resto dell’Italia, ma bisogna che tutti remino nello stesso senso, nella stessa direzione che ci farà uscire, spero presto, da questo momento buio del nostro paese e del mondo intero e, consentitemelo – conclude il presidente della Union Security – la mia vicinanza va al mio personale ed a tutte le Guardie Giurate che come sempre sono in prima linea ma spesso vengono dimenticate dai ‘piani alti’. Spero che tutti rispettino le norme di sicurezza senza ma e senza se.