Homecronaca

OMICIDIO A MELITO, DONNA UCCISA E SOTTERRATA: E’ GUERRA DI CAMORRA. GUARDA IL VIDEO

Uccisa con tre colpi di pistola e il corpo sotterrato parzialmente. E' stato rinvenuto così, poco prima delle venti, il cadavere di Giovanna Arrigoli,

Blitz della Dia al Comune di Giugliano, indagata una persona per camorra. Video
Camorra tra Pozzuoli e Giugliano, 29 arresti. La moglie del boss Beneduce: “Tutta la mia famiglia in cella”. Video
CAMORRA, LO SCRITTORE DAVIDE CERULLO: “I BABY BOSS SONO RAGAZZI SENZ’ANIMA”. GUARDA IL VIDEO

Uccisa con tre colpi di pistola e il corpo sotterrato parzialmente. E’ stato rinvenuto così, poco prima delle venti, il cadavere di Giovanna Arrigoli, 41enne di Melito. A dare l’allarme è stata una persona che stava depositando dei materiali ferrosi nella zona. La 41enne aveva precedenti per droga e la sua scomparsa era stata denunciata sabato scorso da parte dell’amica con cui condivideva l’appartamento. La donna è stato riconosciuta grazie a due tatuaggi: uno sulla spalla che raffigura il volto di un uomo e una scritta sulla gamba. La 41enne è stata assassinata con tre colpi di pistola: due alla testa e una al torace. Sul posto sono così arrivati i carabinieri della Compagnia di Giugliano, diretta dal capitano Antonio De Lise, e del nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, che hanno avviato le indagini ed effettuato i primi rilievi. Gli inquirenti non escludono che vittima possa essere stata uccisa in un altro posto, e poi che il suo assassino abbia trasportato il cadavere fino a via Giulio Cesare, per seppellirlo. La donna, secondo quanto appreso, gestiva un bar in via Lussemburgo a Melito, zona nota per lo spaccio degli stupefacenti.