Rapinata fuori la chiesa a Giugliano, ladro le frattura un piede e scappa col cellulare. Video

Amalia è una ragazza di appena diciotto anni che si è trovata al posto giusto ma al momento sbagliato. Amalia è stata rapinata del cellullare. Fin qui, purtroppo, nulla di nuovo: è la cruda realtà dei giorni nostri. Ma Amalia è rimasta ferita dalla prepotenza di un ladro solitario che, per portarle via il cellulare, l’ha strattonata facendola cadere a terra. Amalia ora ha un piede fratturato. Amalia è la terza vittima di un malvivente che nel giorno di Pasquetta, fuori al Santuario dell’Annunziata mentre si celebrava la tradizionale messa e benedizione dei battenti della Madonna dell’Arco alle 3:30 del mattino, è stata vittima di una rapina. Amalia ha un fratello e vive coi genitori e la nonna materna. Al suo fianco mamma Angela che l’accudisce e che è stata la prima a prestarle i soccorsi.

Rapinata del cellulare e scaraventata a terra, 18enne si frattura un piede: è la storia di Amalia, la liceale rapinata all'esterno del Santuario dell'Annunziata di Giugliano. GUARDA IL VIDEO

Rapinata del cellulare e scaraventata a terra, 18enne si frattura un piede: è la storia di Amalia, la liceale rapinata all'esterno del Santuario dell'Annunziata di Giugliano. GUARDA IL VIDEO

Pubblicato da Napoli Nord Web Tv su Giovedì 25 aprile 2019